mercoledì 11 luglio 2012

[Micro-Recensione] World Invasion (2011)

image host World Invasion (Battle: Los Angeles) (2011)
Fantascienza, Tit. orig: Battle: Los Angeles, Stati Uniti, di Jonathan Liebesman, con Aaron Eckhart, Michelle Rodriguez, Ne-Yo, Bridget Moynahan.

Uhmmmmm! Epoca contemporanea. Arrivano gli alieni e senza preavviso attaccano tuuuuuuutta la Terra. Fanno un gran casino, e pare non ci sia speranza per i terrestri. Il protagonista è un marine in congedo, che in fretta e furia viene richiamato ad un'ultima disperata missione: recuperare dei civili intrappolati in un punto prestabilito di Los Angeles, prima che i Nostri sferrino un bombardamento a tappeto che potrebbe radere al suolo città e alieni. Hanno tre ore di tempo.
Questa, in soldoni, la trama: un concentrato di cliché e situazioni viste e stra-viste. Il frullato di dejà vu è il vero grosso problema del film. Non c'è una cippa di originale. E' una sequenza infinita di situazioni stravecchie che non aggiungono nulla di nuovo. Passare quattro quinti (giusto perché mi piace fare un po' di matematica) a prevedere esattamente quello che accadrà, a lungo andare diventa noioso per non dire irritante.
A salvare il film da un'insufficienza senz'appello è il comparto tecnico, davvero di prim'ordine. Le sequenze di combattimento sono ben fatte, gli effetti speciali efficaci, la fotografia assolutamente eccellente. Ottimo l'attore principale Aaron Eckhart, che regala un'interpretazione veramente convincente. Il regista compie però un peccato gravissimo. Avere Michelle Rodriguez a disposizione e non essere stato in grado di sfruttarla a dovere. E' uno spreco, davvero uno spreco imperdonabile. Sigh.
Nota finale: se vi urtano film in cui i marine vengono esaltati stile Berretti Verdi con John Wayne, toglietegli pure due punti secchi al voto finale. Se invece la cosa vi lascia indifferenti e preferite concentrarvi sul cugino povero di Black Hawk Down (con gli alieni, però!) eccovi serviti. Poi... povero un par di ciufoli: è costato più di 70 milioni di dollari.
Ah, fra l'altro c'è un What The Fuck?! Moment davvero memorabile, così riassumibile: viene catturato un alieno vivo e lo torturano per scoprire il suo punto debole. Accoltellandolo a casaccio. Una veterinaria civile dà una grossa mano al protagonista in questa scena tragicomica. Un'ora dopo di film, un tizio viene ferito gravemente e la veterinaria fa un'affermazione di questo tipo, con aria sconsolata: - Accipicchiolina, non so come aiutarti! Sono solo una veterinaria!- E il tizio mUore. Eh? Cosa? MACCHECCAZZ...? Fatemi capire: gli alieni sì e gli uomini no? Questa cosa mi lascia molto, molto, molto, e dico molto, perplesso.

Il Pagellone!
Così è deciso!
Trama: 4 Musiche: 6
Regia: 6 Ritmo: 7
Violenza: 6 Humour: 2
XXX: 0 Voto Globale: 5,5

2 commenti:

  1. film inutile, sei stato troppo buono

    RispondiElimina
  2. Brutto a dirsi, ragazzi, ma a me questi "anni 2K" mi stanno lasciando veramente l'amaro in bocca. Quante volte mi è capitato di dire e sentir dire la frase "Non ci sono più i film di una volta". Ed è vero, e lo sto notando in troppi aspetti di quella che poi è la "vita moderna": è vero, come si dice, che "le note sono sette" e sembra di aver sentito già tutte le canzoni - non esce più nulla di originale e coinvolgente come un tempo accadeva; tutti i film sembrano raccontare storie già raccontate. Viviamo in un epoca in cui è difficile essere originali senza percorrere strade già percorse. E' diventato difficile persino nel genere della narrativa fantascientifica, dove la fantasia la fa da padrona e tutto è possibile... - Thomas

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...